Metodi di trattamento dell'artrosi del ginocchio

L'artrosi del ginocchio è una malattia degenerativa cronica (a lungo termine) che causa la distruzione della cartilagine delle articolazioni.artrosi dell'articolazione del ginocchio, una malattia che causa la distruzione della cartilagine delle articolazioniI sintomi includono dolore, rigidità e gonfiore. Le opzioni di trattamento per ridurre il dolore e la disabilità includono cambiamenti nello stile di vita (dieta, esercizio fisico), terapie fisiche e occupazionali, farmaci e interventi chirurgici.

Artrosi del ginocchio

L'osteoartrosi del ginocchio è una condizione comune che causa dolore cronico e debilitante. Recenti dati clinici hanno dimostrato che la sensibilizzazione centrale stimola l'artrosi deformante dell'articolazione del ginocchio. Una migliore comprensione di come l'artrosi del ginocchio influenzi la gestione centrale del dolore è fondamentale per identificare nuovi bersagli analgesici / nuove strategie terapeutiche.

articolazioni sane e artritiche

I recettori cannabinoidi inibitori attenuano la funzione delle cellule immunitarie periferiche e modulano le risposte neuroimmuni centrali nei modelli di neurodegenerazione. La somministrazione sistemica di un agonista del recettore ha attenuato il comportamento del dolore indotto dall'OA e in questo modello si sono manifestati cambiamenti nelle citochine pro e antinfiammatorie circolanti.

Artrosi deformante

L'artrosi deformante del ginocchio è l'infiammazione e l'usura della cartilagine sulle ossa che formano l'articolazione del ginocchio (osteo = osso, artro = articolazione, itis = infiammazione). Una diagnosi di artrosi del ginocchio si basa su due risultati principali: reperti radiografici di cambiamenti nella salute delle ossa (utilizzando immagini mediche come i raggi X e la risonanza magnetica MRI) e i sintomi di una persona. Circa 14 milioni di persone hanno l'artrosi sintomatica delle ginocchia. Sebbene più comune negli anziani, 2 milioni dei 14 milioni di persone con OA sintomatica del ginocchio avevano un'età inferiore ai 45 anni al momento della diagnosi e più della metà aveva un'età inferiore ai 65 anni.

L'osteoartrosi (ginocchio OA) è una malattia progressiva causata da infiammazione e degenerazione dell'articolazione del ginocchio che peggiora nel tempo.

Colpisce l'intera articolazione, comprese ossa, cartilagine, legamenti e muscoli. La sua progressione è influenzata dall'età, dall'indice di massa corporea (BMI), dalla struttura ossea, dalla genetica, dalla forza muscolare e dal livello di attività. L'OA del ginocchio può anche svilupparsi come condizione secondaria a seguito di un infortunio al ginocchio. A seconda dello stadio della malattia e della presenza di lesioni o condizioni associate, l'OA del ginocchio può essere gestita con la terapia fisica. I casi più gravi o avanzati possono richiedere un intervento chirurgico.

Sintomi

Gli individui che sviluppano l'OA del ginocchio possono sperimentare un'ampia gamma di sintomi e limitazioni in base alla progressione della malattia. Il dolore si verifica quando la cartilagine che copre le ossa del ginocchio si consuma. Le aree in cui la cartilagine è sfilacciata o danneggiata espongono l'osso sottostante. L'esposizione all'osso consente un aumento dello stress e della compressione della cartilagine e talvolta il contatto con l'osso durante il movimento, che può causare dolore. Poiché il ginocchio è un'articolazione portante, il livello di attività, così come il tipo e la durata delle azioni, di solito hanno un impatto diretto sui sintomi. I sintomi possono peggiorare con l'attività con i pesi, come camminare con un oggetto pesante.

I sintomi del ginocchio possono includere:

  • Peggioramento del dolore durante o dopo l'intervento chirurgico, soprattutto quando si cammina, si sale, si scende le scale o si passa da seduti a in piedi.
  • Dolore o rigidità dopo aver seduto con un ginocchio piegato o dritto per un lungo periodo di tempo. Il dolore è il sintomo più comune dell'osteoartrosi. Man mano che la malattia progredisce e l'infiammazione si sviluppa, il dolore può diventare permanente.
  • Sensazione di scoppiettio, crepitio o schiacciamento quando si sposta il ginocchio.
  • Gonfiore dopo l'azione.
  • La rigidità dell'articolazione interessata si nota spesso come prima cosa al mattino e dopo il riposo.
  • Il gonfiore, che a volte è caldo al tatto, può essere evidente in un'articolazione con artrite.
  • La deformità può verificarsi nell'osteoartrite a causa della crescita ossea e della perdita di cartilagine. La crescita delle ossa nelle articolazioni terminali delle dita è chiamata nodi di Heberden. I nodi di Bouchard sono la crescita ossea nelle articolazioni centrali delle dita. La degenerazione della cartilagine dell'articolazione del ginocchio può portare alla curvatura verso l'esterno delle ginocchia (arco-gamba).
  • Quando si muove l'articolazione artritica si può vedere un suono scoppiettante o una sensazione stridente. È causato dallo sfregamento dell'osso contro la cartilagine ossea o bitorzoluta.
il dolore in un ginocchio piegato o dritto è un sintomo di artrosi dell'articolazione del ginocchio

Di solito questi sintomi non compaiono all'improvviso e tutti in una volta, ma si sviluppano gradualmente nel tempo. A volte le persone non ammettono di avere l'artrosi perché non riescono a ricordare il momento specifico o il trauma che ha causato i loro sintomi. Se il dolore al ginocchio è peggiorato per diversi mesi e non risponde al riposo o ai cambiamenti di attività, è meglio chiedere il parere di un operatore sanitario.

Diagnostica

L'osteoartrosi può spesso essere diagnosticata per i suoi caratteristici sintomi di dolore, diminuzione del movimento e / o deformità. L'osteoartrite può essere confermata da scansioni a raggi X o MRI. I risultati comuni includono restringimento dello spazio articolare tra le ossa, perdita di cartilagine e speroni ossei o crescita ossea. Gli esami del sangue possono essere utilizzati per escludere altre possibili condizioni, ma non possono diagnosticare l'artrosi.

diagnosi di artrosi dell'articolazione del ginocchio

All'OA del ginocchio vengono diagnosticati 2 processi primari. Il primo si basa sulla relazione dei sintomi e sull'esame clinico. Il fisioterapista farà domande sulla tua storia medica e attività. Il terapista eseguirà un esame fisico per misurare il movimento del ginocchio (gamma di movimento), forza, mobilità e flessibilità. Può anche essere chiesto loro di eseguire vari movimenti per vedere se il dolore sta aumentando o diminuendo.

Il secondo strumento utilizzato per diagnosticare l'articolazione del ginocchio è la diagnostica per immagini. Un fisioterapista può fare riferimento a un medico che ordinerà radiografie del ginocchio in varie posizioni per verificare la presenza di danni all'osso e alla cartilagine dell'articolazione del ginocchio.

Se si sospetta un danno articolare più grave, è possibile ordinare una risonanza magnetica per esaminare più da vicino lo stato generale dell'articolazione e del tessuto circostante.

Possono anche essere richiesti esami del sangue per escludere altre condizioni che possono causare sintomi simili all'osteoartrite del ginocchio.

Trattamento

A seconda della gravità dell'artrite e dell'età del paziente, verrà scelto come trattare l'artrosi delle articolazioni del ginocchio. Il trattamento può consistere in metodi operativi o non operativi o una combinazione di entrambi.

La prima linea di trattamento per l'artrite del ginocchio include la modifica dell'attività, farmaci antinfiammatori e perdita di peso. Evitare azioni che aumentano il dolore può rendere la condizione accettabile per alcune persone. I farmaci antinfiammatori come l'ibuprofene e i nuovi inibitori della Cox-2 aiutano ad alleviare l'infiammazione che può contribuire al dolore.

La terapia fisica per rafforzare i muscoli intorno al ginocchio può aiutare ad assorbire parte dello shock dato all'articolazione. Ciò è particolarmente vero per l'artrite femoro-rotulea. Anche tipi speciali di tutori progettati per trasferire il carico alla parte dell'articolazione del ginocchio inferiore all'artrite possono alleviare il dolore. Anche le iniezioni di farmaci all'interno dell'articolazione del ginocchio possono aiutare temporaneamente.

Inoltre, camminare con un bastone in mano sul lato opposto, poiché il ginocchio doloroso può aiutare a distribuire parte del carico, riducendo il dolore. Infine, la perdita di peso aiuta a ridurre la forza che viaggia attraverso l'articolazione del ginocchio. Una combinazione di queste misure non chirurgiche può aiutare ad alleviare il dolore e la disabilità causati dall'artrite del ginocchio.

Se i metodi non chirurgici non sono tollerabili, la chirurgia può essere il miglior trattamento per l'artrite del ginocchio. Il tipo esatto di intervento chirurgico dipende dall'età, dall'anatomia e dalle condizioni di base. Alcuni esempi di opzioni chirurgiche per il trattamento dell'artrite includono l'osteotomia, che comporta il taglio dell'osso per allineare l'articolazione e la chirurgia sostitutiva del ginocchio.

I trattamenti moderni per l'artrosi del ginocchio includono l'osteotomia, che è una buona alternativa se il paziente è giovane e l'artrite è limitata a un'area dell'articolazione del ginocchio. Ciò consente al chirurgo di riallineare il ginocchio per alleviare l'area dell'artrite e caricare le parti non coinvolte dell'articolazione del ginocchio. Ad esempio, il paziente può essere ridistribuito per ridistribuire il carico attraverso l'articolazione. Il vantaggio di questo tipo di intervento chirurgico è che l'articolazione del ginocchio del paziente viene preservata e può potenzialmente fornire anni di sollievo dal dolore senza gli svantaggi di una protesi di ginocchio. Gli svantaggi includono una riabilitazione più lunga e la possibilità di sviluppare artrite nel ginocchio appena allineato.

La chirurgia sostitutiva del ginocchio prevede il taglio dell'osso artritico e l'inserimento di un'articolazione protesica. Tutte le superfici artritiche sono state sostituite, compreso il femore, la parte inferiore della gamba e la rotula. Le superfici artritiche vengono rimosse e le estremità dell'osso vengono sostituite con una protesi. La componente protesica è solitamente costituita da superfici in metallo e plastica progettate per scorrere uniformemente l'una contro l'altra.

Sostituzione del ginocchio

La chirurgia sostitutiva generale del ginocchio è stata eseguita per la prima volta nel 1968 e si è evoluta nel corso degli anni per essere un modo affidabile ed efficace per alleviare il dolore quando disconnesso e consentire ai pazienti di riprendere la loro vita attiva. I progressi nelle tecniche chirurgiche e negli impianti hanno contribuito a rendere questa una delle procedure protesiche di maggior successo oggi. Man mano che la popolazione invecchia e diventa più attiva, la necessità di una sostituzione totale del ginocchio continua a crescere. Molti degli interventi di sostituzione del ginocchio sono stati effettuati presso l'ospedale per interventi chirurgici speciali. I miglioramenti nella tecnica chirurgica e il nuovo design dell'impianto sono alcuni dei contributi che i chirurghi hanno apportato.

Le persone spesso si chiedono quando e perché dovrebbero sostituire il ginocchio. Questa è una domanda individuale che dipende dal livello di attività e dai bisogni funzionali della persona. Molte persone con artrosi convivono con un dolore che impedisce loro di partecipare alle attività; altri sono così deboli che è difficile per loro indossare scarpe e calzini. La sostituzione totale del ginocchio offre una soluzione al problema dell'artrosi e viene eseguita per alleviare il dolore e riprendere l'attività. Dopo la riabilitazione da una sostituzione totale del ginocchio di successo, il paziente può aspettarsi un intervento chirurgico senza dolore. La sostituzione completa del ginocchio migliora significativamente le condizioni del paziente e riduce significativamente i costi di trattamento a lungo termine. Questo studio ha dimostrato che non solo la sostituzione totale del ginocchio è conveniente rispetto alla gestione non chirurgica, ma fornisce anche una maggiore funzionalità e una migliore qualità della vita.

Una sostituzione completa del ginocchio è considerata un intervento chirurgico importante e la decisione non è banale. Di solito le persone decidono di sottoporsi a un intervento chirurgico quando sentono di non poter più convivere con il dolore della loro artrite L'impianto è composto da 4 parti: tibiale, femorale, inserto in plastica e rotula. I componenti della tibia e del femore sono in metallo, solitamente cobalto-cromo, e vengono utilizzati per chiudere le estremità della coscia e della parte inferiore della gamba dopo la rimozione dell'osso artritico. L'inserto in plastica è realizzato in polietilene ad altissimo peso molecolare e si inserisce nel componente tibiale in modo che la superficie lucidata della coscia scivoli sulla plastica. La componente rotulea scivola anche contro la parte anteriore della componente della coscia. Di solito sono attaccati all'osso con cemento.

Una sostituzione completa del ginocchio viene eseguita in una sala operatoria con uno speciale sistema di flusso d'aria laminare che aiuta a ridurre la possibilità di infezione. Il tuo chirurgo indosserà una "tuta spaziale" progettata anche per ridurre le possibilità di infezione. L'intero team chirurgico sarà composto dal tuo chirurgo, da due a tre assistenti e una tata.

L'anestesia viene somministrata attraverso un catetere epidurale, che è un piccolo tubo inserito nella schiena. Questo è lo stesso tipo di anestesia somministrato alle donne in travaglio. Durante l'operazione, il paziente può essere sveglio o assonnato.

Dopo aver inserito il blocco epidurale, verrà posizionato un laccio emostatico o un bracciale attorno alla coscia. La barra orizzontale verrà gonfiata durante l'intervento chirurgico per ridurre la perdita di sangue. Un ritaglio per la sostituzione completa del ginocchio viene praticato lungo il ginocchio anteriore. L'incisione misurerà da 4 a 10 pollici a seconda dell'anatomia.

Le superfici artritiche del femore, della parte inferiore della gamba e della rotula vengono esposte e rimosse con strumenti elettrici. Questo corregge le deformità del ginocchio e rende il ginocchio più dritto dopo l'intervento chirurgico. L'osso è pronto per accettare l'articolazione artificiale del ginocchio e quindi viene inserita la protesi. Durante la chiusura, due scarichi sono installati intorno all'area di lavoro per facilitare l'evacuazione del sangue. Le parentesi graffe sono utilizzate per chiudere la pelle.

L'intera operazione richiederà da 1 a 2 ore. Successivamente, il paziente verrà portato in sala di risveglio, dove verranno controllati i test. La maggior parte dei pazienti può essere trasportata in una stanza normale entro poche ore; altri dovranno pernottare nella stanza di convalescenza secondo quanto stabilito dal chirurgo e dall'anestesista.

riabilitazione di un uomo dopo la sostituzione del ginocchio

I pazienti di solito rimangono in ospedale per 3-4 giorni dopo un intervento di sostituzione completa del ginocchio.

Rischi durante l'intervento chirurgico

Alcuni dei rischi di una procedura chirurgica includono la perdita di sangue, la formazione di un coagulo nella gamba e la possibilità di infezione. La prevalenza complessiva di questi rischi è molto bassa. Questi dovrebbero essere discussi con il chirurgo prima dell'intervento.

Alcuni dei rischi di avere una protesi di ginocchio includono la possibilità che alcune parti possano allentarsi o usurarsi nel tempo o che la protesi possa essere infettata. Ancora una volta, questi problemi saranno discussi con il chirurgo.

Decorso postoperatorio

Immediatamente dopo un intervento di sostituzione completa del ginocchio, il paziente verrà ricoverato in sala di risveglio. La maggior parte dei pazienti può essere ricoverata in una stanza normale dopo poche ore quando la sensazione ritorna alle gambe. Verrà fornita una pompa antidolorifica, collegata a un catetere epidurale, che consentirà il monitoraggio quando vengono somministrati farmaci antidolorifici. La maggior parte delle persone si sente abbastanza a suo agio con una pompa del dolore.

Il giorno dell'intervento, puoi eseguire alcuni esercizi come indicato dal tuo fisioterapista, tra cui contrarre i quadricipiti e muovere le gambe su e giù. A seconda delle preferenze del chirurgo, puoi iniziare a flettere il tuo nuovo ginocchio subito dopo l'intervento o il primo giorno dell'intervento. Il paziente potrà prendere il ghiaccio dopo l'intervento chirurgico per bagnarsi la bocca, ma bere o mangiare liquidi può causare nausea. Il paziente avrà un catetere nella vescica, quindi non è necessario preoccuparsi di urinare. Una volta ripristinato il movimento delle gambe, sarà consentito sedersi, alzarsi e fare alcuni passi con l'aiuto di un deambulatore e di un terapista.

Il primo giorno dopo l'intervento sarà attivo, progettato per aiutare a diventare più mobile. Il paziente incontrerà fisioterapisti che istruiranno in esercizi aggiuntivi. Ti aiuteranno anche ad alzarti in piedi ea fare qualche passo con il deambulatore. In genere, il paziente potrà bere liquidi chiari.

Sarà sempre più facile muoversi nei prossimi giorni. Il paziente sarà alleviato dal dolore e dai cateteri urinari. Il trattamento del dolore sarà somministrato sotto forma di pillola. Il secondo giorno dopo l'operazione, se l'intestino mostra segni di guarigione, sarà autorizzato a mangiare cibo regolare.

A seconda dell'età, delle condizioni fisiche preoperatorie e della copertura assicurativa, il paziente può essere candidato per un collocamento a breve termine in una struttura di riabilitazione. In caso contrario, il paziente verrà dimesso a casa e il fisioterapista verrà a casa sua per continuare la riabilitazione. Il supervisore discuterà queste opzioni con il paziente e lo aiuterà a pianificare il loro ritorno a casa.

Il ritorno all'attività sarà guidato dal chirurgo e dai terapisti. In genere, i pazienti possono camminare quanto vogliono per 6 settimane dopo l'intervento. I pazienti possono riprendere il movimento dopo 6 settimane. Dopo 8 settimane, i pazienti possono riprendere a giocare a golf e nuotare; a 12 settimane possono giocare a tennis. Il chirurgo ti aiuterà a decidere quali attività possono essere riprese.

Quale fisioterapista è necessario

Tutti i fisioterapisti sono formati attraverso l'istruzione e l'esperienza clinica per trattare una varietà di condizioni o lesioni:

  1. Un fisioterapista esperto nel trattamento di persone con artrosi del ginocchio e dopo interventi chirurgici di sostituzione del ginocchio. Alcuni fisioterapisti hanno una pratica con un focus ortopedico.
  2. Un fisioterapista che è uno specialista clinico ortopedico certificato dal consiglio di amministrazione. Questo fisioterapista avrà conoscenze, esperienza e abilità avanzate che possono essere applicate alla condizione.
  3. È possibile trovare fisioterapisti che hanno queste e altre credenziali utilizzando la risonanza magnetica, uno strumento online per aiutare a trovare fisioterapisti con conoscenze cliniche specifiche.

Suggerimenti generali su quando trovare un fisioterapista (o qualsiasi altro operatore sanitario):

  • Ottenere rinvii da familiari e amici o altri fornitori di assistenza sanitaria;
  • Quando ti rechi in una clinica di terapia fisica per un appuntamento, devi chiedere informazioni sull'esperienza dei fisioterapisti nell'aiutare le persone con artrite.

Durante la prima visita con un fisioterapista, preparati a descrivere i sintomi nel modo più dettagliato possibile e riferisci sulle attività che peggiorano i sintomi.